BIOGRAFIA IL DIARIO LE LETTERE GLI ARTICOLI IL TERRITORIO

BIBLIOTECA

I LIBRI

LA STORIA

ARTE/CULTURA

HOMEPAGE

  Libro degli ospiti - Don Liborio Romano

Lascia un messaggio | Pannello di controllo

Ci sono 225 Messaggi

Giovanni Spano

IP: xxx.xxx.xxx.xxx

Scritto da : martedì, 8 aprile 2008 14:05:37
Località : Patù
E-mail : info@albergomammarosa.it
Sito Web : http://www.donliborioromano.it
Messaggio : Ciao Fabio, sono contento di essere riiuscito a rendere piacevole la sua serata, se posso essere utile o trova qualche riferimento su Liborio Romano, si ricordi di me - un cordiale saluto - Giovanni Spano
Fabio Bracci

IP: xxx.xxx.xxx.xxx

Scritto da : martedì, 8 aprile 2008 14:02:16
Località : Prato
Messaggio : Ho cenato venerdì scorso da mamma rosa, avendo la possibilità di intrattenere una piacevole conversazione su liborio romano e sul risorgimento.
sia la cena che la conversazione sono state gradevoli scoperte.

un caro saluto da fabio di prato
Giovanni Spano

IP: xxx.xxx.xxx.xxx

Scritto da : sabato, 22 marzo 2008 08:54:51
Località : Patù
E-mail : info@donliborioromano.it
Sito Web : http://www.donliborioromano.it
Messaggio : Carissima Connie, ti ringrazio per gli apprezzamenti.
Io faccio di tutto per far parlare di don Liborio Romano, non rimango una voce nel deserto, qualcosa si muove.
Alla fine costringeremo chi non vuole sentire, almeno a rivisitare la storia, poi liberissimi di rimanere delle proprie opinioni.
Un saluto e un augurio di Buona Pasqua.
Giovanni
CONNIE SANCETTA

IP: xxx.xxx.xxx.xxx

Scritto da : sabato, 15 marzo 2008 12:27:23
Località : Stati Uniti d'America
Messaggio : Caro amico Giovanni,
Ho letto tuo articolo nel'Anxa genn/febb 2008 e sono tutta d'accordo
con te. E direi cosi` se non abbia alcun interesse personale nel nome
Romano, solo per il leggere di storia. Mi pare che quelli chi criticano
Don Liborio non capiscono la realita` politica. E` bello parlare degli
ideali, dire che sempre si deve "prendere la strada alta"(=essere
sempre purissima), ma la realita` e` che, quando gli altri non sono
tutti ideali, non si puo` sempre caminare sulla strada alta, si deve
entrare il mondo degli altri e fare come meglio possibile dentro quel
mondo. Per esempio, la Camorra. La Camorra esisteva GIA` a Napoli, era
un fatto. Un fatto brutto, ma non si puo` negarlo. E non si puo` dare a
Don Liborio la responsibilita` per questa esistenza. In un tempo di
confusione, si deve dare pensiero a controllare i criminali. Secondo il
mio leggendo, Don Liborio ha fatto una decisione intelligentissima --
nel inglese si dice "set a thief to catch a thief" (trovate un ladro
per cacciare un ladro) -- dare ai criminali stessi la responsibilita`
per mantenere l'ordine.
Ho trovato un articolo nel giornale "National Review" online (17
novembre, 2006). L'autore sta parlando della Camorra e l'impossibilita`
di controllarla. Dice (in parte):

"Unfortunately, only the army can impose virtue on Naples. There are
two occasions in recent Neapolitan history that show it can be done,
albeit at a terrible cost..... The new government rounded up hundreds
of real and suspected camorristi, including De Crescenzo, and slammed
them into prison. The new rulers of Naples knew that no deal with
organized crime could serve the interests of civil society, and they
brought down the full force of the state. For a generation, there was
very little organized crime in Naples."

"Sfortunamente, e` solo l'esercito che puo` imporre la virtu` a Napoli.
Ce sono due occasione nella storia recente di Napoli che mostrano che
c'e` possible, sebbene con un prezzo terribile...." (poi descrive
brevemente l'azione di Mussolini, e poi quelli di Don Liborio)..... "Ma
il governo nuovo fece una retata di centi di camorristi veri o
sospetti, De Crescenzo incluso, e li getto` nella prigione. I capi
nuovi di Napoli sapevano che nullo accordo con la criminalita`
organizzata potrebbe servire l'interesse d'una societa`, e hanno
impiegato tutta la forza del stato. **Per una generazione, c'era
pochissima criminalita` organizzata a Napoli**"

Se l'autore parli correttamente, anche quelli chi criticano Don Liborio
devono ammettere che le sue azione erano un ricorso PROVVISORIO, e non
ebbero effetti durevoli. In fatti, il risultato era una RIDUZIONE nella
criminalita` organizzata.

Senz' altre notizie,
Connie Sancetta
staff sito LR

IP: xxx.xxx.xxx.xxx

Scritto da : mercoledì, 5 marzo 2008 08:55:43
Località : Patù
E-mail : info@donliborioromano.it
Sito Web : http://www.donliborioromano.it
Messaggio : Rispondo alla graditissima e-mail del professor Perrone Nico del 3 Marzo 2008.

Andiamo per ordine, rispondo alle domande:
prima - a Patù non c'è nessun Romano (c'è l'attuale sindaco Angelo Galante, che discende dalla famiglia Romano essendo nipote di Gaetano Romano (1888-1967).
seconda - la casa della famiglia Romano era enorme. Attualmente una parte è privata ed è abitata, l'altra parte è di proprietà del comune e si stanno facendo i lavori , per farne un centro polivalente, così si dice.
terza - Il manifesto io l'ho avuto così, in ogni caso ho trovato il contenuto pubblicato su un testo, te lo mando con altra e-mail.
Per la quarta questione tienimi informato, farò di tutto per esserci.
Un saluto - Giovanni Spano
Nico Perrone

IP: xxx.xxx.xxx.xxx

Scritto da : mercoledì, 5 marzo 2008 08:50:12
Località : Bari
Messaggio : Lettera inviata all'associazione in data 3 Marzo 2008 .

Prima. Una curiosità: c'è ancora qualche Romano a Patù?
Seconda questione: la casa di don Liborio è disabitata?
Terza questione: il manifesto del 16 luglio 1860 che mi hai mandato (Ministero dell'interno - Cittadini!) è illeggibile, perché tagliato a destra e sinistra: potrei averne copia intera divisa in due colonne (sinistra e destra), oppure una copia dattiloscritta?
Quarta questione: dovrei venire a tenere una lezione all'Università di Lecce il 4 giugno: se ti va, potemmo cercare d'incontrarci.
Di tutto grazie. Ciao, Nico
Giovanni Spano

IP: xxx.xxx.xxx.xxx

Scritto da : mercoledì, 20 febbraio 2008 19:11:23
Località : Patù
E-mail : info@donliborioromano.it
Sito Web : http://www.donliborioromano.it
Messaggio : Inviato da: Giovanni Spano il: 19 gennaio 2008, 09:02
A Paese Nostro

Egregio direttore,
vorrei proporre sul sito, sempre che Voi siate concordi, una discussione per conoscere meglio il personaggio “LIBORIO ROMANO” e una su “Antonio Michele Ferraro”.
Qualche tempo fa sul Vostro giornale, un articolo diceva che l’Amministrazione di Castrignano, voleva dedicargli una piazza o la biblioteca.
Non mi sembra sia successo qualcosa;
in alternativa ad un gruppo di amici di Antonio che stavano raccogliendo il suo materiale per farne un’archivio. Io sono uno di quelli.
Ho risposto al Vostro articolo, ma non ho avuto ne la notizia su paese nostro e tanto meno una risposta diretta.
Noi, nel nostro piccolo, abbiamo dedicato e sottotitolato l’Associazione culturale don Liborio Romano, ad Antonio e lo abbiamo fatto ufficialmente il 17 luglio 2007 nell’ambito di una conferenza, forse era la prima sul personaggio Liborio Romano. Anche in questo caso, malgrado l’invito diretto e la pubblicazione su gli organi di stampa, non ho visto partecipazione da parte di Castrignano.
E’ inutile farsi promotori di grandi idee, che poi restano tali. Forse si potrebbe fare qualche piccola cosa, ma facciamola.
Chi veramente vuole continuare a far vivere Antonio, regaliamo a lui un piccolo spazio della cultura, era questa la sua passione.
A lui non interessavano, nè le piazze nè le strade, chi lo ha conosciuto un pò più da vicino, ve lo può testimoniare.
Giovanni Spano
Pagina 24 di 33

Pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33

 
 
Homepage
Libro degli ospiti | Contattaci | Template       
Area riservata