BIOGRAFIA IL DIARIO LE LETTERE GLI ARTICOLI IL TERRITORIO

BIBLIOTECA

I LIBRI

LA STORIA

ARTE/CULTURA

HOMEPAGE

  Libro degli ospiti - Don Liborio Romano

Lascia un messaggio | Pannello di controllo

Ci sono 225 Messaggi

Giovanni Spano

IP: xxx.xxx.xxx.xxx

Scritto da : lunedý, 17 settembre 2012 09:40:26
Messaggio : Signor Mastroleo, lei continua nella sua campagna di denigrazione, raccontando delle cose non vere. Il memoriale inviato dal Romano al Cavour, detto DELLE DIECI PIAGHE DEL SUD, non Ŕ stato preso in considerazione dal Cavour, perchŔ questi Ŕ morto subito dopo (1861) le pratiche poi sono finite in mano a gente del Sud che come lei ancora oggi, continua nella campagna di disprezzo, forse sarebbe ora di fare un p˛ di chiarezza e rivedere la storia, forse cosý potremmo approdare ad una discussione serena e costruttiva. A proposito di Cavour, quando ha avuto modo di conoscere il Romano, se a lei sfugge, lo ha definito: "la migliore testa del mezzogiorno d'Italia", Cavour non era amico del Romano, conoscendolo per˛ direttamente ha avuto degli apprezzamenti per lo spessore dell'uomo e del politico. Lei la pensi come vuole, questi sono i fatti. Mi piacerebbe che qualche volta venisse a trovarmi, forse come tanti altri cambierebbe idea sul comportamento del Romano.
Cordiali saluti
Mastroleo Rosario

IP: xxx.xxx.xxx.xxx

Scritto da : domenica, 16 settembre 2012 12:06:36
LocalitÓ : Lecce
Messaggio : Mi risulta che il famoso memoriale in cui Liborio lamentava i mali del sud, mentre la sua gente veniva massacrata (lacrime di coccodrillo) sia stato snobbato da Cavour e alla morte dello stesso (Cavour) sia stato accantonato in qualche cassetto e Liborio relegato nella parte pi¨ lontana del Parlamento. Oltre a tutte le domande che le ho fatto (senza risposta), Sig. Spano pu˛ rispondermi a questo proposito?
Giovanni

IP: xxx.xxx.xxx.xxx

Scritto da : sabato, 15 settembre 2012 10:56:11
LocalitÓ : Spano
E-mail : info@donliborioromano.it
Sito Web : www.donliborioromano.it
Messaggio : Gentilissima Sara, la ringrazio per l'interessamento al nostro personaggio, a breve inserir˛ quanto da te richiesto, nella sezione "LETTERE", se per˛ mi mandi la tua email, te lo invio direttamente. Grazie, per qualsiasi richiesta di informazioni contami.
sara

IP: xxx.xxx.xxx.xxx

Scritto da : mercoledý, 12 settembre 2012 19:42:02
Messaggio : vorrei leggere il memoriale dato da don Liborio a Cavour,ma non riesco a trovarlo.E' possibile averlo pubblicato su questo sito?
Mastroleo Rosario

IP: xxx.xxx.xxx.xxx

Scritto da : lunedý, 27 agosto 2012 18:03:47
LocalitÓ : Lecce
Messaggio : Non Ŕ solo il servizio militare ma tanti altri fattori e cause che vanno al di lÓ della misera scusa del servizio militare ... Io rimprovero al Romano di non aver alzato un dito per evitare il massacro di gente inerme ... di non essersi opposto allo smantellamento delle industrie meridionali per essere trasferite in piemonte e lombardia lasciando il ns sud nella povertÓ pi¨ totale ... di non essersi opposto alla creazione di lager in piemonte ... di non essersi opposto alla deportazione nei lager piemontesi di soldati borbonici ... di non essersi opposto a tutte le sevizie subite dai soldati borbonici nei lager piemontesi ... di non essersi opposto alla deportazione di prigionieri meridionali in terra straniera ... di non essersi opposto al trasferimento dei capitali dalle ricche banche borboniche alle povere banche piemontesi piene di debiti ... di non essersi opposto al tragico assedio di Gaeta ... al tragico assedio di Messina ... al tragico assedio di San Benedetto del Tronto ... all'eccidio, solo per fare qualche esempio, dei paesi di Casalduni (BN) e Pontelandolfo (BN) i cui abitanti vecchi, bambini, furono tutti trucidati e le donne, anche minorenni, stuprate e poi fucilate per non parlare dei sacerdoti assassinati. ... di non essersi opposto alla creazione della pi¨ grande fossa comune di guerriglieri meridionali al museo lombroso di torino ... insomma di non essersi opposto alla distruzione economica, sociale e psicologica della ricca nazione delle Due Sicilie ... DI NON ESSERSI OPPOSTO AL GENOCIDIO ... potrei continuare all'infinito ... Garibaldi si Ŕ reso conto dell'errore fatto ma Liborio per niente. Liborio era meridionale!!!! Mi chiedo qual'era la sua idea di unitÓ! Lei li chiama come i piemontesi "briganti" ma erano guerriglieri.
Sig. Spano a tutte queste domande, che le ho rivolto continuamente non ha mai risposto.
Non pu˛ rivalutare completamente un personaggio se non vengono alla luce i suoi punti oscuri
Giovanni Spano

IP: xxx.xxx.xxx.xxx

Scritto da : lunedý, 27 agosto 2012 16:48:30
Messaggio : Signor Mastroleo, mi permetta di contraddirla, io sono il presidente dell'associazione don Liborio Romano, sono di Pat¨, ma non per questo faccio fatica a cercare la veritÓ. Io ho raccolto documentazione e la raccolgo ancora su questo personaggio poco conosciuto se non per l'aspetto negativo che voi molto spesso evidenziate, secondo il mio punto di vista bisognerebbe approfondire le conoscenze su Liborio Romano ed il periodo ed il momento storico in cui ha operato. Per quanto riguarda il brigantaggio, Ŕ un'altra accusa che non accetto, ho raccolto libri e documenti anche sul brigantaggio e forse conosco la loro storia meglio di chi scrive libri. Nei miei interventi ribadisco sempre che il brigantaggio non Ŕ composto da delinquenti comuni , come si vuol far credere, ma da una ribellione del popolo per via delle leggi che i savoia hanno imposto ai popoli del sud, tra le prime, il servizio militare a sette anni. Ed aggiungo che in Italia sono stati rivalutati tutti: partigiani, fascisti, comunisti, tra un p˛ anche le brigate rosse, mentre per il brigantaggio, non si spende una parola, ma la colpa Ŕ un p˛ nostra, perchŔ invece di litigare tra noi, dovremmo promuove mostre e conferenze per far conoscere ai pi¨ questo movimento.
Io continuo con la ricerca di documenti sul Romano, ma questo non mi impedisce di organizzare qualcosa per il brigantaggio............. perchŔ non mi da una mano ?
Saluti
Mastroleo Rosario

IP: xxx.xxx.xxx.xxx

Scritto da : lunedý, 27 agosto 2012 12:22:10
LocalitÓ : Lecce
Messaggio : Purtroppo come nel 1860, quando l'intero stato maggiore dell'esercito borbonico Ŕ stato corrotto mettendo in primo piano il proprio egoismo piuttosto che la nazione e il suo popolo, cos' non c'Ŕ intesa tra le varie associazioni delle Due Sicilie.
Pensi che sono nate tre nazionali delle Due Sicilie ridicolizzando non solo il movimento stesso ma anche il ricordo delle centinaia di migliaia di soldati borbonici e guerriglieri morti per la libertÓ e per la fedeltÓ al loro re Francesco II, oltre ad infangare la memoria delle centinaia di migliaia di contadini, vecchi, donne (molte delle quali prima stuprate e poi fucilate), bambini fucilati e/o trucidati dall'esercito piemontese. Morti che non interessano a nessuno e che non interessano neanche a lei sig. Spano, il cui problema principale Ŕ quello di riabilitare il suo personaggio, che, secondo il mio modesto parere, dovrebbe cadere nell'oblýo pi¨ totale. Purtroppo la storia insegna che i nomi dei responsabili e/o corresponsabili di eccidi vengono sempre ricordati, mentre delle loro vittime si ricorda solo il numero, ma i loro volti, i loro nomi le loro storie non le ricorda nessuno.
La prossima volta si rivolta ai Neoborbonici, http:\\www.neoborbonici.it, e chieda del loro presidente il prof. Gennaro De Crescenzo
Spero che un giorno come Ŕ successo per le FOIBE venga aperto un armadio, si stanno giÓ raccogliendo le firme, al ministero della difesa dove sono contenuti una parte dei carteggi dell'epoca ...
Pagina 6 di 33

Pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33

 
 
Homepage
Libro degli ospiti | Contattaci | Template       
Area riservata